Talucci Peruzzi: Al via i lavori su sette tratti delle strade provinciali

Sono partiti i lavori sul primo dei sette lotti interessati al piano di sistemazione della viabilità provinciale, la cui realizzazione è stata resa possibile con un mutuo di tre milioni di euro. Interventi che riguarderanno l’intero territorio provinciale.

Il progetto in fase di esecuzione prevede il rifacimento della strada provinciale Nepesina, lungo la circonvallazione di Civita Castellana.

Saranno effettuati lavori di risanamento del manto stradale dissestato con ripristino della segnaletica orizzontale. Il progetto poi prevede analoghi interventi nei centri abitati di Vignanello, Valleranno e Canepina che prenderanno il via nei prossimi giorni.

“Finalmente – ha dichiarato l’assessore provinciale alla Viabilità Giuseppe Talucci Peruzzi – possiamo dare avvio a tutta una serie di lavori che, da qui ai prossimi mesi, permetteranno di mettere in sicurezza la viabilità in sette lotti interessanti tutto il territorio provinciale.

I lavori sul primo lotto saranno finanziati grazie alla prima tranche dei tre milioni di euro che la Provincia ha ottenuto con il ricorso ad uno specifico mutuo, contratto proprio con l’obiettivo prioritario di intervenire sulle strade provinciali mettendo in sicurezza i tratti più a rischio.

A breve contiamo di aprire i cantieri anche sugli altri lotti.

La Giunta provinciale – aggiunge ancora Peruzzi – nonostante le difficoltà economiche che si trova quotidianamente ad affrontare a causa del drastico taglio dei trasferimenti statali, ha infatti individuato con il contributo della maggioranza, una priorità della propria azione amministrativa nella sicurezza stradale attivandosi per reperire i fondi necessari ad operare. Interventi che, lo ribadiamo, interesseranno gradualmente l’intero territorio provinciale, assicurando – conclude – la massima vicinanza e tutela agli utenti che quotidianamente fruiscono della rete viaria provinciale”.

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

WhatsApp chat