Sforare il patto di stabilità e investire sui beni dell’ente per fare cassa.

Sforare il patto di stabilità e investire sui beni dell’ente per fare cassa.
Sono queste le uniche alternative sulle quali la Provincia di Viterbo deve puntare per tornare a garantire ai cittadini gli interventi urgenti dei quali il territorio non può più fare a meno.
Basti pensare, per fare soltanto un esempio, che per una superficie di 1600 chilometri di strade è a disposizione soltanto un milione di euro. Cifra a dir poco irrisoria se si considera che per i lavori necessari alla manutenzione della viabilità servirebbero almeno dieci milioni di euro.
Per poter lavorare e amministrare concretamente dunque non resta che sforare il patto di stabilità imposto dal governo e, intanto, tentare di reperire fondi attraverso altre strade.
Il gruppo provinciale di Fratelli d’Italia si sta intanto attivando anche per effettuare un censimento di tutti i beni immobili di proprietà dell’ente di Palazzo Gentili, affinché con i soldi ricavati dalla vendita di alcuni di questi si possano trovare le somme necessarie da reinvestire immediatamente sulla risistemazione delle strade e sulla manutenzione degli edifici scolastici.
Si potrebbe, inoltre, chiedere dei mutui per 10 milioni di euro, per avere subito a disposizione la cifra necessaria agli interventi urgenti.
Resta comunque il fatto che per dare risposte concrete ai cittadini è necessario e inevitabile che il patto di stabilità venga sforato.
Restiamo in attesa che anche tutti gli altri gruppi consigliari della Provincia, di maggioranza e di opposizione, intervengano e prendano posizione in merito.

Gruppo consigliare Fratelli d’Italia della Provincia di Viterbo

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

WhatsApp chat