Rotelli (Fdi) “Garantire la sicurezza dei cittadini non significa essere razzisti”

Un accoltellamento nel parco principale della città.

Non stiamo parlando di una periferia malfamata ma del cuore pulsante di Viterbo, Prato Giardino, dove un ventinovenne è stato rapinato, pestato e accoltellato da un minorenne egiziano e due pakistani di 29 e 22 anni, tutti richiedenti asilo e soggiornanti nel capoluogo e in provincia.

“Lo abbiamo detto con largo anticipo e con tono fermo e siamo stati tacciati di essere razzisti – dichiara il candidato alla Camera di Fratelli d’Italia Mauro Rotelli –  Ora lo ripetiamo: quello che è accaduto a Pratogiardino non è tollerabile. E il razzismo non c’entra nulla.
La sicurezza dei cittadini, di tutti i cittadini di qualunque provenienza, non può essere messa in discussione. Mai.
È uno dei fondamenti del nostro vivere insieme. Pratogiardino, come ogni altro luogo in città, deve tornare ad essere sempre vivibile.
Consentire che spazi di condivisione e gioco siano sottratti alla disponibilità comune è una sconfitta per ciascuno di noi. E io non ci sto.
Quindi, maggiori controlli e prevenzione da subito. E speriamo che, anche chi fa finta di non vedere, si decida ad aprire gli occhi.”

“Non a caso uno dei punti prioritari del nostro programma elettorale –  prosegue Rotelli – prevede un maggiore sostegno alle forze dell’ordine e alle forze armate, con dotazioni adeguate di personale e mezzi e tecnologie utili al contrasto del crimine.

Secondo Fratelli d’Italia la sicurezza è una priorità, e come tale va garantita ai cittadini. Con ogni mezzo a disposizione.”

Mauro Rotelli candidato alla Camera

Fratelli d’Italia – Viterbo

 

Rassegna Stampa :

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

WhatsApp chat