L’attività in Comune di Fratelli d’Italia.

Dopo la pausa estiva e quella per le festività di Santa Rosa saranno discussi a breve durante i consigli comunali i punti all’ordine del giorno presentati da Fratelli d’Italia.

Tre temi tutti molto attuali e di interesse per la cittadinanza che riguardano la sicurezza pubblica, il sociale e l’attenzione nei confronti degli animali.

Il primo invita il Comune di Viterbo ad aderire al progetto Mille Occhi sulla Città, un progetto che prende l’avvio da un protocollo d’intesa stipulato a livello nazionale tra Ministero dell’Interno, ANCI e altri soggetti operanti nella vigilanza privata. Il progetto prevede una serie di iniziative congiunte per aumentare il livello di attenzione sulla città attraverso la sottoscrizione di un protocollo da sottoporre al Prefetto e al Sindaco, affinché vengano adottate una serie di semplici accordi ed accortezza che rendano la città più sicura e sorvegliata. Si basa sui principi di complementarietà e sussidiarietà attraverso il coinvolgimento attivo di altre figure che possono intervenire per aumentare il controllo di Viterbo come gli Istituti di vigilanza privata e le associazioni di
cittadini.

L’altro ordine del giorno è relativo all’iniziativa del Piano regolatore sociale: mutuando solo il nome dal piano regolatore come strumento urbanistico, questo punto vuole proporre un programma completo per migliorare e riprogrammare i servizi sociali a Viterbo. Come per l’urbanistica, infatti, questo settore ha bisogno di essere rinnovato e regolamentato da una serie di proposte e progetti che lo rendano competitivo e, soprattuto, adeguato alle esigenze della città.

Secondo Fratelli d’Italia, con il confronto dei vari soggetti operanti nel terzo settore, i tre ambiti d’intervento sui quali il sociale si deve strutturare sono: la governance, la qualità e l’integrazione dei diversi sistemi che ne vengono a prendere parte.

Infine, il terzo orgine del giorno vuole fare il punto sullo stato del canile comunale e sulle possibili iniziative da intraprendere.

Questo argomento, più che mai attuale, è stato un punto aggiunto all’ordine del giorno proprio da Fratelli d’Italia per avere chiarimenti e certezze sulla situazione del canile, senza alcuna strumentalizzazione, ma volendo capire, da chi amministrativamente responsabile, quanto sta accadendo, come può essere realmente evitato, qual è la situazione di tutti i cani che il comune gestisce nelle varie strutture di Bagnaia, Grotte Santo Stefano, ì Bologna e una privata. Visti non solo gli ultimi fatti accaduti ma in un ottica di miglioramento della gestione e delle condizioni generali degli animali.

Gruppo Consiliare Comunale – Fratelli d’Italia

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

WhatsApp chat