La tutela del Made in Italy, FDI – AN la chiede con un flash mob

All’iniziativa di stamattina, nella zona industriale di Civita Castellana, era presente anche il candidato alle europee Massimo Giampieri

Fratelli d’Italia si schiera apertamente per una più incisiva tutela del Made in Italy. E lo fa con un flash mob.
L’originale iniziativa si è svolta stamattina nella zona industriale di Civita Castellana con l’esposizione di uno striscione con la scritta “No al mercato del copia-incolla” e, sullo sfondo, un gigantesco tricolore sorretto da tutti i candidati.

Un’esplosione di colori per una manifestazione pacifica organizzata appositamente in una zona, come quella industriale, profondamente minata da una crisi dilagante dovuta anche ad una mancata tutela del prodotto locale nei mercati esteri.

Al flash mob, oltre ai candidati di Fratelli d’Italia di Civita Castellana, erano presenti anche i due consiglieri comunali Roberta Rossetti e Carlo Angeletti, il consigliere provinciale Alberto Cataldi e il candidato alle Europee, Massimo Giampieri.

“Si tratta di un’iniziativa che ho appoggiato e sostenuto sin dall’inizio – dichiara Giampieri- perché incarna perfettamente quelle che sono le mie opinioni riguardo la necessità di una maggiore salvaguardia dell’economia locale. La mia candidatura risponde proprio a questa necessità, quella di fornire una voce in grado di tutelare, in ambito europeo, tutte le aziende locali.

“E’ necessario – prosegue – che vi sia un cambiamento radicale nella politica monetaria che viene attuata oggi dai vertici dell’Unione che compromette tragicamente i Paesi più deboli, ed, inoltre, che sia garantita una presenza territoriale al fine di intercettare i fondi europei che troppo spesso giacciono inutilizzati ed invece costituirebbero un toccasana per le imprese.”

“Del resto – conclude Giampieri – posso con orgoglio ricordare che è stato grazie alla nostra amministrazione (ai tempi in cui Giampieri era sindaco di Civita Castellana n.d.r.) e alla disponibilità di Francesco Saponaro, che finalmente la nostra città, dopo tanti anni di promesse cadute nel vuoto, ha potuto dotarsi di uno strumento fondamentale per l’economia locale, ovvero la costituzione di un distretto industriale.”

Ufficio stampa Giampieri in Europa

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

WhatsApp chat