Fratelli d’Italia Viterbo sulle Pensioni d’Oro

Guerra alle pensioni d’oro. Fratelli d’Italia misura il sentimento dei cittadini.

Ieri mattina fuori dagli uffici postali di Viterbo sono stati distribuiti volantini di protesta contro la mancanza di provvedimenti che concretamente portino un minimo di serenità nelle case degli Italiani.

Volantini che gridano “VERGOGNA” alla ottusa contrapposizione subita da più parti del governo all’iniziativa di Fratelli d’Italia per la profonda ristrutturazione delle cosiddette “PENSIONI D’ORO”.

Responsabilità ed equità sociale sono le parole scritte da Giorgia Meloni nella lettera al presidente della Camera Boldrini per chiedere che tutti i sacrifici economici imposti ai cittadini siano immediatamente estesi anche ai membri del Parlamento.

Fratelli d’Italia vuole adottare leggi che pongano sullo stesso piano tutti i cittadini, lavoratori, politici e pensionati, tagliando con decisione i privilegi e le ingiustizie che in questi decenni hanno impoverito il nostro paese.

Cittadini che hanno perso la fiducia nelle istituzioni, nelle forze dell’ordine, nella politica e, cosa più grave, in se stessi.

Questo l’umore dei tanti pensionati, ieri era giorno di pagamento delle pensioni appunto, che accogliendo con un sorriso il nostro volantino, si sono fermati con i nostri rappresentanti per condividere l’amarezza di un sistema che, come un vecchio pugile all’ultimo round, non si regge più sulle proprie gambe.

Molti hanno confidato senza veli le proprie convinzioni politiche di un tempo, ora sopite e deluse. Famiglie con pensioni minime e figli disoccupati che faticano a mantenere.

Tutti delusi da questa politica che li ha resi infelici e preoccupati. Qualcuno che votava il tal partito e che ha strappato la tessera, qualcuno che votava quel politico o l’altro, di ogni colore ed ideologia, tutti egualmente corresponsabili di un teatrino politico dannoso e ingiusto.

La buona notizia è che la proposta di legge sulle pensioni d’oro depositata da Fratelli d’Italia è stata adottata come testo base e verrà discussa il prossimo 27 Gennaio.

Speriamo possa diventare presto una legge che analizzi i contributi versati da chi percepisce una pensione di oltre 5’000 euro al mese e ne riveda l’importo, per essere più equa rispetto alle pensioni minime. La proposta di Fratelli d’Italia prevede di reimpiegare i tagli effettuati per rimpolpare le pensioni più misere ed adottare misure per agevolare il mondo del lavoro.

I rappresentanti di Fratelli d’Italia sono a disposizione per ogni ulteriore informazione in merito.

Il Portavoce Comunale di Viterbo
Paolo Bozzi

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

WhatsApp chat