Fratelli d’Italia Viterbo ad Atreju

Un nutrito gruppo di Fratelli d’Italia è partito dalla Tuscia per vivere a pieno la sedicesima edizione di Atreju, la manifestazione della destra che si tiene ogni anno all’ombra del Colosseo.
Quest’anno, ancor di più che in passato, i sostenitori di Giorgia Meloni hanno dato all’evento una direzione ben precisa arricchendola di temi e dibattiti che servano a rilanciare il ruolo di Fratelli d’Italia all’interno di tutto il centrodestra, facendo da aggregatore e da aprifila.

Oltre ai confronti strettamente politici con gli esponenti di tutta la destra, da Tosi a Fitto passando per Guidi e Giannino, solo per citarne alcuni, c’è stata anche un’attenzione particolare ai temi economici e al mondo produttivo in generale come dimostra la presenza ad Atreju del presidente di Confindustria Squinzi.

Si è cercato, insomma, di riflettere da un lato sul futuro del paese da un punto di vista economico e dall’altra su quello del “centrodestra nazionale” in vista di un eventuale allargamento che potrebbe mettere insieme Fratelli d’Italia, Fdi, Lega e la nuova Forza Italia, tenendo comunque ben presenti le differenze sostanziali dei diversi movimenti.

L’allargamento è rivolto a riavvicinare tutti i delusi della destra di governo puntando molto sulle primarie del centrodestra alle quali anche Tosi ha intenzione di partecipare.

Intanto, mentre si lavora per ottenere il miglior risultato possibile alle prossime elezioni Europee, il gruppo capitanato dalla Meloni ha in programma per ottobre una kermesse costitutiva al progetto “Officina Italia”, una sorta di “fase due” del lavoro già iniziato con la nascita di Fratelli d’Italia. Un percorso che i militanti e i simpatizzanti di Fratelli d’Italia della provincia di Viterbo continueranno a seguire da vicino e con grande attenzione.

Fratelli d’Italia

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

WhatsApp chat