Fratelli d’Italia a fianco del settore balneare

All’interno di un discorso più ampio che vede il turismo come una delle priorità del programma di Fratelli d’Italia, non poteva non mancare un’attenzione particolare al settore dei balneari.
Il nostro movimento si impegna fin da subito ad assicurare il proprio appoggio a questa categoria senza false promesse o false aspettative con la consapevolezza che l’impegno serio porterà solidi risultati.

Entrando nello specifico intendiamo, in caso di vittoria, a riaprire a livello nazionale il negoziato con la Commissione Europea al fine di concordare una soluzione normativa per valorizzare e stabilizzare le concessioni demaniali balneari, garantendo la continuità d’impresa e il rilancio degli investimenti diretti e dell’indotto.

Una soluzione che porteremo avanti insistendo su quel tavolo tecnico a lungo promesso dal governo Monti ma mai attivato, per dare voce a tutti i protagonisti del settore.

Il patrimonio dei balneari, rappresentato da 30mila aziende sul territorio nazionale, tantissime delle quali anche sul litorale della provincia di Viterbo e del Lazio, non può essere svenduto, ma è invece un’eccellenza italiana che Fratelli d’Italia intende difendere.

Pensiamo, ad esempio, al tema dell’incameramento automatico dei fabbricati non amovibili, ex art. 49 del Codice della Navigazione e alla assoluta iniquità di un’aliquota IVA al 21%, inspiegabilmente diversa da quella prevista per i servizi turistici in genere.

Di queste e di tante altre proposte del genere Fratelli d’Italia si farà promotore in tutte le sedi adatte e con tutti i mezzi a disposizione.

Fratelli d’Italia – Centrodestra Nazionale
Comitato promotore di Viterbo

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

WhatsApp chat