FdI-AN: livelli di arsenico a Civita Castellana, sanzionato il Sindaco Angelelli

Il problema arsenico non riesce ad uscire dalle case dei cittadini di Civita Castellana, questa ormai è una certezza. Infatti, i valori delle ultime analisi della Asl risultano nuovamente negativi, nonostante i dearsenificatori installati sulla sorgente di Faleri ed in via Nepesina.

 

“Siamo tra i primi comuni a risolvere il problema arsenico, grazie allo straordinario impegno dell’amministrazione e degli uffici comunali, ed i civitonici potranno tornare a utilizzare l’acqua” dichiarava il sindaco sul finire del 2013 ma, stando ai fatti, anche quella dichiarazione si è poi dimostrata fasulla.

 

Ma non basta: oltre al danno, per i cittadini c’è anche la beffa: la Asl, infatti, ha notificato al comune, nella persona del sindaco in qualità di “obbligato in solido”, una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 20.658,28 (se pagata entro 60 giorni) ad un massi-mo di € 61.974,83, che naturalmente dovranno pagare i cittadini, a seguito delle analisi delle acque.

 

Crediamo che sia quantomeno assurdo che i cittadini, oltre a vedersi recapitare bollette stratosferiche per un’acqua che non possono bere, debbano altresì pagare sanzioni per l’incompetenza di chi li governa.

 

Il gruppo consiliare FdI ha già predisposto una mozione in proposito, chiedendo contestualmente un nuovo consiglio comunale aperto al fine di mettere a conoscenza la popolazione civitonica della situazione “acqua all’arsenico”.

 

Consiglieri Comunali FdI-An

Luca Giampieri

Simonetta Coletta

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

WhatsApp chat