Comizio Giorgia Meloni

Giorgia Meloni fa il pieno a Viterbo.

Piazza delle Erbe, da sempre luogo simbolo della destra viterbese, ha accolto ieri sera il comizio della leader di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale.

Sul palco con lei il portavoce provinciale Paolo Bianchini. Tra il pubblico tantissimi viterbesi che hanno voluto partecipare a un momento di confronto e di dibattito sulle tematiche politiche più attuali, sia di natura locale che nazionale.

Una sorta di passaggio di testimone: da Giorgio (Almirante) a Giorgia (Meloni, appunto).

La Meloni è andata diretta al nocciolo della questione. Senza peli sulla lingua ha definito il presidente del consiglio Matteo Renzi un teleimbonitore. “A me piace chiamarlo Matteo Do Nascimiento – ha detto – perché è come se fosse la versione maschile di Wanna Marchi”. Il governo Renzi, infatti, secondo Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale ha portato finora tante chiacchiere ma pochissimi fatti e pure poco interessanti.

”Partendo dalla presunta nuova legge elettorale – spiega la Meloni -con la quale si torna a parlare di liste bloccate e parlamentari nominati e che, soprattutto, non ha ancora visto la luce”.

Sono circa trecento le persone accorse ad ascoltare Giorgia Meloni che ribadisce la sua contrarietà a un’Europa che pende dalle labbra della Germania e all’euro.

““Tornando a Renzi – sottolinea la Meloni – non è altro che un facilone che cerca di far passare le sue idee come grandi rivoluzioni senza portare alcun risultato concreto agli italiani”.

Oltre a Bianchini che ha ribadito l’importanza delle preferenze, che per le Europee saranno finalmente utilizzate, è intervenuto anche Massimo Giampieri, uno dei candidati.

“Sarà una grande sfida – dice la Meloni accogliendo Giampieri -.E Massimo è uno di quelli abituati a vincerle le sfide, come fece a Civita Castellana con le comunali. Niente è impossibile. Poi, per quanto riguarda l’entrata al Parlamento europeo, non dimentichiamoci che gli ultimi sondaggi ci danno al 4,1%, quindi sopra la soglia di sbarramento”.

Insomma la sfida è aperta e Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale si farà trovare pronto. Soprattutto a Viterbo, territorio da sempre “di casa” per Giorgia Meloni e per tutta la tradizione della destra.

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

WhatsApp chat