Buzzi: Troppo comodo dare sempre la colpa agli altri

È passato poco più di un mese ed ecco che quanto affermato da Fratelli d’Italia in un articolo, è sancito addirittura da un documento sottoscritto dai rappresentanti sindacali unitari Cgil e inviato al sindaco.

La lettera sembra non lasciare dubbi, questa nuova amministrazione, da subito, senza nemmeno un breve periodo di rodaggio, ha attribuito tutte le sue inefficienze, gaffe, scelte sbagliate, agli uffici. Insomma dai dirigenti fino giù agli ‘ultimi’ impiegati, sono tutti incentrati, improvvisamente, nel mettere in difficoltà questa nuova amministrazione, il grande lavoro del sindaco e della giunta.

Scelte come le giostre attaccate alle mura medievali, il cartellone del settembre viterbese, il sovrapporsi di manifestazioni nei medesimi posti, unitamente al fatto che alcuni argomenti non vengono presentati e trattati nelle varie commissioni, sono, dunque, tutti fatti attribuibili agli uffici.

Certo è molto comodo fare critiche e dare colpe ad altri, ma così non può essere, non è giusto che sia e non deve diventare, soprattutto, un modo di fare.

Questa amministrazione ad oggi poco ha fatto per creare da subito quella inversione di tendenza, quel cambio di marcia tanto sbandierato durante la campagna elettorale e di cui ancora non si vede nulla…
Molte le intenzioni, le idee, le parole, ma poche, pochissime, le pratiche portate nelle varie commissioni o in consiglio comunale.

E tutto questo non deve essere certo attribuito agli uffici che, invece, hanno dimostrato nel tempo, scevri da condizionamenti politici, impegno e capacità di operare, con punte di eccellenze in alcuni settori.

Che fine hanno fatto i regolamenti per la concessione dei contributi e per gli asili nido? Di questi tempi era già stato presentato il cartello della stagione teatrale, ad oggi non se ne sa ancora nulla, perché?
Oneri e onori, questo è quello che deve valere e che, ci auguriamo, sia ben presto compreso anche dalla nuova amministrazione!

Luigi M. Buzzi
Capogruppo Fdi in consiglio comunale

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

WhatsApp chat