Buzzi: Assurdo chiudere piazzale Africa senza preavviso

Un’ordinanza chiude Piazzale Africa.

Con sorpresa e rabbia dei negozianti che si affacciano su piazzale Africa, che per i loro clienti costituisce il naturale parcheggio, qualche giorno fa l’intero spazio è stato chiuso. Lo stato del manto stradale, ormai più simile a un campo minato, già da tempo costringeva gli automobilisti a slalom e si presentava visibilmente pericoloso.

Pare, infatti, che una signora via sia caduta e per questo, in forma cautelativa, il parcheggio è stato delimitato e interdetto alla circolazione di auto e persone.

Quello che però non si comprende è il perché non si intervenga nel ripristinare questo parcheggio che, ricordiamolo, è pubblico, considerando che esiste già da tempo un atto deliberativo che prevede il suo totale rifacimento, delibera risalente al 2012. Certo anche in questo caso si parlerà del tanto famigerato “patto di stabilità” come vincolo per non dare corso a quella delibera; verrebbe da chiedersi però che prima o poi questa giunta delle decisioni dovrà pur prenderle, delle priorità su cosa o non cosa realizzare dovrà pure dircele.
FdI-An già da tempo aveva sottolineato lo stato di questo parcheggio, la sua situazione e la delibera con i relativi fondi per la sua totale sistemazione.

Resta il fatto che magari per il momento bastava un intervento di manutenzione solo delle parti più deteriorate e pericolose senza ricorrere ad una decisione così estrema con conseguenze negative per i negozianti.

Luigi Maria Buzzi
Capogruppo FdI-An in Comune

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

WhatsApp chat