Anche a Viterbo sbarca Fratelli d’Italia

Anche a Viterbo sbarca il movimento politico Fratelli d’Italia, centrodestra nazionale.
La prima sede si trova in via Mariano Romiti, 78 nel capoluogo della Tuscia in posizione strategica proprio perché di fronte alla stazione e a due passi da Porta Romana. Ma come e perché nasce Fratelli d’Italia anche nella Tuscia? Il percorso inizia mesi fa quando incominciò a farsi strada all’interno del centrodestra italiano l’idea di svolgere le primarie per scegliere il candidato premier. Tutta la Tuscia sostenne con forza la candidatura di Giorgia Meloni raccogliendo per l’ex ministro della Gioventù oltre 1300 firme, per quell’occasione nacquero decine di comitati #iostocongiorgiameloni. Poi si decise di non celebrare più le primarie inizialmente programmate per il 16 dicembre, ma Giorgia Meloni e Guido Crosetto scelsero proprio quel giorno per organizzare l’evento “Le primarie delle idee” a Roma, all’Auditorium della Conciliazione. Anche in quella occasione tantissimi furono i viterbesi che vollero partecipare. Il 21 dicembre la svolta. Giorgia Meloni, Guido Crosetto e Ignazio La Russa presentano Fratelli d’Italia, centrodestra nazionale. A Viterbo durante le feste di Natale apre la prima sede in via Romiti, 78 dove da subito si lavora sui temi di maggiore importanza e preoccupazione per i cittadini della Tuscia come la questione dell’emergenza arsenico. Fratelli d’Italia ha infatti già organizzato per martedì 8 gennaio alle 18 un’assemblea pubblica dal titolo: “Emergenza arsenico un problema di tutti, la ricerca della soluzione definitiva”. Al dibattito sono stati invitati inoltre Giulio Marini, sindaco di Viterbo, Marcello Meroi, presidente della Provincia, Paolo Equitani, assessore provinciale all’Ambiente e Marco Fedele, presidente della Talete spa. Sarà possibile incontrare i simpatizzanti di Fratelli d’Italia oltre che tutti i giorni presso la sede di via Mariano Romiti, 78 anche al gazebo organizzato sabato 5 gennaio la mattina a piazza del Sacrario e il pomeriggio a piazza delle Erbe e domenica 6 gennaio mattina e pomeriggio davanti alla chiesa del Suffragio dove sarà possibile aderire al movimento e chiedere informazioni sulle iniziative ed attività future.

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

WhatsApp chat